Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 12 giugno 2021 - Aggiornato alle 23:00
Live
  • 20:30 | Eriksen vigile e stabile dopo il malore in campo
  • 19:51 | “Ted” diventerà una serie tv in live action
  • 18:54 | Microsoft, altri indizi sull'arrivo di Windows 11
  • 18:30 | Kim Kardashian e la divina indifferenza
  • 18:10 | Perché sorprende la vittoria della Krejcikova al Roland Garros
  • 17:32 | Euro 2020, Svizzera e Galles pareggiano. Italia prima da sola
  • 17:30 | Covid, i dati del 12 giugno in Italia
  • 17:03 | Sarà Rui Patricio a difendere i pali della Roma
  • 16:45 | SBK 2021, Rinaldi ha vinto Gara 1 a Misano su Razgatlioglu e Rea
  • 16:14 | Twitter, a breve l'integrazione delle newsletter di Revue
  • 14:30 | La piccola Lilibet è la bimba della pace
  • 12:30 | Vellutata di ceci, l'avete mai provata fredda?
  • 12:30 | Matrimonio estivi: i piatti al TOP e quelli FLOP
  • 12:25 | Fiorella Mannoia tra folk e denuncia: "La gente parla"
  • 12:00 | La grande mostra a Londra per celebrare Bob Dylan
  • 11:55 | Esiste un basso costruito con migliaia di mattoncini Lego (e funziona)
  • 11:37 | Da Verona a Taormina, ecco il "Coraggio Live Tour" di Carl Brave
  • 11:31 | Sanitari sospesi: come montarli e fissarli
  • 11:11 | Il primo giorno di Draghi al G7
  • 11:00 | Alimentazione sostenibile: che cos’è e come applicarla
VIDEO Spazio, concluso il re-orbiting del satellite italiano Sicral-1
TOP VIDEO

Spazio, concluso il re-orbiting del satellite italiano Sicral-1

Vigna di Valle, 12 mag.
(askanews) - Si è concluso con successo, nella giornata del 12 maggio 2021, il riposizionamento orbitale (re-orbiting) con la messa in sicurezza del satellite italiano Sicral-1, primo satellite militare italiano per telecomunicazioni, lanciato nel 2001 e giunto alla fine della sua vita operativa. L'operazione è stata effettuata dal Centro Interforze di Gestione e Controllo Sicral di Vigna di Valle, a nord di Roma, alla presenza del ministro della Difesa, Lorenzo Guerini accompagnato dal generale Enzo Vecciarelli, Capo di Stato Maggiore della Difesa e dal generale di Brigata Aerea Luca Capasso, capo del Comando Operazioni Spaziali dello Stato Maggiore della Difesa. La dismissione del Sicral-1 era necessaria data l'età del satellite di oltre 20 anni. Il re-orbiting o riposizionamento orbitale prevede di rimuovere il satellite dalla sua orbita geostazionaria originaria, posizionandolo in un'orbita di sicurezza, detta 'cimitero', in modo da evitare possibili interferenze con altri satelliti attivi. L'operazione, caso raro di manovra spaziale condotta interamente da un Comando militare, ha permesso l'innalzamento orbitale del satellite di circa 400 km. La sigla 'Sicral' sta per Sistema Italiano per Comunicazioni Riservate ed Allarmi; si tratta di un sistema di satelliti geostazionari per telecomunicazioni a supporto delle Forze armate e della Protezione civile in caso di calamità naturali. Il Centro Operativo di Vigna di Valle assicura 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, il servizio di controllo orbitale dei satelliti con 60 militari di tutte le Forze armate, tutti altamente specializzati, sotto la supervisione del Comando delle Operazioni Spaziali (Cos). Al termine dell'operazione, il ministro Guerini ha partecipato a una riunione durante la quale gli sono state illustrate le capacità del Centro e dei sistemi satellitari per le comunicazioni militari italiani.
I più visti

Leggi tutto su Video