TimGate
header.weather.state

Oggi 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 23:00

 /    /    /  Sudan, la protesta delle donne contro governo degli uomini

AFRICA26 agosto 2019

Sudan, la protesta delle donne contro governo degli uomini

di MC

I loro cartelli recitano: "Vogliamo una giunta metà e metà"

Le donne sudanesi vogliono contribuire al futuro del loro Paese, una partita che si sta giocando adesso, su un campo da gioco: quello delle stanze del potere da cui sono state escluse.

 

E chiedono di partecipare manifestando e protestando in piazza dopo l'accordo raggiunto fra civili e militari che ha chiuso il periodo buio di scontri e vittime ma ha portato alla formazione di una nuova giunta di transizione in cui c'è solo una donna.

 

"Metà e metà" recitano i cartelli portati in manifestazione, dove si chiede che il 50% della giunta di transizione sia donna. "Noi vogliamo partecipare, non essere rappresentate. Vogliamo la partecipazione delle donne in tutto il processo decisionale", dice l'attivista Issan Fakiri (leader di Women Iniziative).

 

- LEGGI ANCHE: Cosa sta succedendo in Sudan

 

"La nostra lotta continua per ottenere l'uguaglianza, giustizia e libertà per le donne", sottolinea un'altra attivista, Amira Osman Ahmed. "Ribadiamo la richiesta di partecipare al processo decisionale dell'Alleanza per la libertà e il cambiamento e di partecipare in tutte le organizzazioni del periodo di transizione, è un nostro diritto fondamentale".

 

- LEGGI ANCHE: Sudan, dopo proteste e centinaia di morti raggiunto accordo