TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 11:10

TOKYO202022 luglio 2021

Tokyo2020, si dimette il direttore della cerimonia apertura

di Redazione

Dopo la pubblicazione di alcuni video in cui scherzava sulla Shoah, risalenti al 1998

A poche ore dalla cerimonia d'apertura arriva una nuova tegola per l'organizzazione dei Giochi olimpici di Tokyo 2020. Il comico giapponese Kentaro Kobayashi, direttore dello show della cerimonia d'inaugurazione delle Olimpiadi, è stato accusato di aver in passato (oltre vent'anni fa) scherzato sull'Olocausto. Per questo, l'organizzazione ne ha annunciato le dimissioni.

 

La presidente Seiko Hashimoto ha detto di aver appreso solo ora dei comportamenti di Kobayashi (che risalgono al 1998) e si è assunta la responsabilità di non aver verificato il background di alcuni dei suoi collaboratori. "Manca solo un giorno alla cerimonia di apertura, e penso che a tutte le persone coinvolte nei giochi e al popolo giapponese vorrei estendere le mie più profonde scuse".

 

"Stiamo affrontando molte sfide in questo momento ed è davvero spiacevole avere questi incidenti - ha aggiunto Toshiro Muto, ceo di Tokyo 2020 - forse questo avrà un impatto sul messaggio che volevamo trasmettere al mondo. Ma ancora una volta, il valore di Tokyo 2020 rimane e vogliamo fare del nostro meglio".

 

Kobayashi, dal canto suo, ha presentato le sue scuse profonde attraverso un messaggio letto dalla stessa Hashimoto. Secondo i media giapponesi, nel 1998 avrebbe scherzato sullla Shoah in un suo spettacolo. E avrebbe fatto ulteriori scherzi sgradevoli su persone disabili.

 

Oltre al problema contagi Covid, anche tra gli atleti, che preoccupano l'organizzazione, la vicenda Kobayashi è un'ulteriore scandalo dopo le dimissioni del musicista Cornelius per aver praticato bullismo da giovane e le dimissioni a febbraio del presidente di Tokyo2020, l'ex primo ministro Yoshiro Mori per aver fatto dichiarazioni sessiste.