Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 04 dicembre 2021 - Aggiornato alle 05:00
News
  • 00:15 | Per l'Aifa il 91% dei bambini non sviluppa sintomi
  • 23:24 | Eurolega: Milano cade anche a Berlino, vince l’Alba 81-76
  • 21:29 | Ancora nessuno è morto a causa della variante Omicron
  • 18:51 | Spalletti e la squalifica: 'Faccio fatica ad accettarla'
  • 18:28 | Covid, monitoraggio Iss: Rt in calo ma incidenza in aumento
  • 18:01 | Inflazione, un semplice punto della situazione
  • 17:52 | Sinner diventa un fumetto: si racconterà in un manuale illustrato
  • 17:00 | Covid, i dati del 3 dicembre: tasso di positività al 2,9%
  • 15:57 | Pioli: 'Vicini a Kjaer, se serve interverremo sul mercato'
  • 15:53 | A Milano la mostra sul sogno del Grand Tour d’Italia
  • 15:20 | La Fiorentina molto vicina a Ikoné
  • 14:58 | I tesori di Pompei: la casa di Decimo Ottavio Quartione
  • 14:44 | Inzaghi: 'A Roma serve una gara da vera Inter'
  • 12:35 | In Italia l'aumento dell'occupazione ha riguardato solo gli uomini
  • 12:12 | Per i bambini non ci sarà obbligo vaccinale né Green Pass
  • 11:57 | Migranti, cos'ha detto Draghi sul coinvolgimento dell'Eu
  • 11:52 | Il calcio femminile è lo sport che cresce più al mondo
  • 11:48 | In Arabia il primo match point per Verstappen
  • 11:45 | Economia italiana, la forza di traino dell'industria
  • 11:39 | Wrestling, l’italiano Aichner per l’NXT Tag Team Champion
VIDEO Trattativa Stato-mafia: Dell'Utri e Mori assolti, condannato Cinà
TOP VIDEO

Trattativa Stato-mafia: Dell'Utri e Mori assolti, condannato Cinà

Palermo, 23 set.
(askanews) - L'ex senatore Marcello Dell'Utri è stato assolto, insieme agli ex ufficiali dell'Arma Mario Mori, Giuseppe De Donno e Antonio Subranni nell'ambito del processo sulla trattativa Stato-mafia. Lo ha stabilito la Corte d'Assise d'appello di Palermo presieduta dal giudice Angelo Pellino al termine della camera di consiglio durata quattro giorni nell'aula bunker del carcere Pagliarelli. Per la corte, i fatti contestati agli ufficiali non costituiscono reato. Il politico invece non ha commesso il fatto. Deciso poi il non doversi a procedere per il boss Leoluca Bagarella per quanto riguarda l'accusa di attentato a corpo politico dello Stato, mentre sono 27 gli anni di condanna per l'accusa di associazione mafiosa. Confermata la condanna a 12 anni per l'altro boss, Antonino Cinà. In primo grado gli ufficiali del Ros dei carabinieri Mario Mori e Antonio Subranni erano stati condannati a 12 anni, come l'ex senatore di Forza Italia Marcello Dell'Utri e Nino Cinà, il medico di fiducia di Totò Riina. Otto anni erano stati inflitti all'ex capitano dei carabinieri Giuseppe De Donno. Erano stati invece 28 gli anni di pena per il boss mafioso Leoluca Bagarella. Era stato invece prescritto in secondo grado il reato di calunnia contestato a Massimo Ciancimino, che in primo grado aveva avuto 8 anni. Francesco Centonze, legale dell'ex senatore Marcello Dell'Utri 'È il risultato che auspicavamo. Abbiamo lavorato in questa direzione per molti anni e non vedevamo una via alternativa. Siamo contenti per il senatore Dell'Utri e per il nostro sistema democratico che dimostra di avere gli anticorpi per reagire anche a sentenze di condanna ingiuste come quelle di primo grado'. 'Il senatore è soddisfatto, commosso un peso che noi e lui ci togliamo, vediamo che il sistema giudiziario funziona', ha aggiunto. Basilio Milio, legale del generale del Ros Mario Mori: 'Siamo molto soddisfatti. Eravamo sicuri che a Palermo ci fosse un giudice. Questi giudici hanno dimostrato di essere scrupolosi, attenti, hanno letto le carte e hanno visto ancora una volta, per la terza volta, la condotta del generale è stata più che trasparente e più che legittima'. 'La verità anche quando ci sono condizionamenti mediatici e politico-mediatici, viene fuori .- ha concluso Milio -. Basta trovare giudici scrupolosi che leggono le carte e non vanno appresso a media o alle suggestioni'.
I più visti

Leggi tutto su Video