TimGate
header.weather.state

Oggi 15 maggio 2022 - Aggiornato alle 11:45

 /    /    /  Xi Jinping alle banche centrali: non stringete la borsa

economia internazionale17 gennaio 2022

Xi Jinping alle banche centrali: non stringete la borsa

Il discorso virtuale al World Economic Forum di Davos

Milano, 17 gen. (askanews) - La Cina ha lanciato oggi un messaggio molto preciso alle banche centrali del mondo: non stringete i cordoni della politica monetaria in un momento in cui la pandemia Covid-19 continua a rallentare la crescita. L'ha fatto per bocca del suo presidente, Xi Jinping, che è stato molto esplicito nel suo discorso virtuale al World Economic Forum di Davos.

 

 


LEGGI ANCHE:

I nuovi lockdown cinesi minacciano la ripresa dell'economia mondiale

 

 


 

'La pandemia si sta prolungando e si ripresenta più volte con varianti che si diffondono a maggiore velocità che in precedenza', ha notato il leader cinese.

 

'Se le grandi economie tirano il loro freno o fanno inversione a U delle loro politiche monetarie, ci saranno gravi conseguenze negative. Metterebbero sotto stress l'economia globale e la stabilità finanziaria e i paesi in via di sviluppo ne pagherebbero il costo'. 'Le grandi economie dovrebbero vedere il mondo come una comunità, pensare in una maniera più sistematica, aumentare la condivisione trasparente delle informazioni, coordinare gli obiettivi, l'intensità e il passo delle politiche fiscali e monetarie', ha chiarito Xi parlando in maniera virtuale all'istituzione di Davos. 'Solo così - ha proseguito - eviteremo un nuovo crollo dell'economia mondiale'.